Il caso aziendale: il gruppo Hera

Il gruppo Hera opera da anni nel settore ambientale ed è coinvolta nella rivoluzione delle smart city: ottimizzazione delle risorse  ambientali e introduzione di nuove tecnologie per lo sviluppo delle città. Ora vediamo come si comporta ed il suo stato di salute, percorrendo due strade: bilancio civilistico e bilancio sociale

Partiamo da quest’ultimo.

Hera.JPG

La parola chiave è economia circolare, che sul sito compare al primo posto (gruppo Hera)

 

Saltando i soliti allori di introduzione rivolti agli stakenholders (portatori di interessi nei confronti del gruppo, tutti i soggetti coinvolti direttamente o indirettamente dalle decisioni aziendali, noi compresi) il Gruppo Hera ha cosi deciso di ridurre i consumi energetici del 3%, percentuale che si alzerà al 5% nel 2020.

Tutte le attività gestite in Emilia-Romagna utilizzeranno solo energie rinnovabili. Se nel 2016 la produzione del carbonio si ridusse  del 10% ed è ora, grazie alla costruzione di un nuovo impianto il gruppo cercherà di ridurla ulteriormente entro il 2020.

E ancora, miglioramento del sistema idrico del nord-est Italia, economia circolare (che già in passato ha permesso una riduzione al 7,6% dell’utilizzo di una discarica per lo smaltimento dei rifiuti).

Dal 2016 ecco Hergo Ambiente, che consentirà anche nel Triveneto e nelle Marche la gestione completamente informatizzata della raccolta dei rifiuti.

 

calculator-1680905_960_720.jpg

E’ l’ora di fare due conti,preparatevi calcolatrice e penna (immagine presa da Pixabay)

 

Ma i dati sono veramente attendibili o sono solamente un modo per gonfiare l’immagine dell’azienda per renderla più innovativa e green, all’insegna delle smart city?

Diamo un’occhiata al bilancio consolidato redatto al 31 dicembre 2016.

Al primo sguardo la situazione può apparire misteriosa: una riduzione dei ricavi rispetto al 2015 è riuscita a portare un aumento dell’utile (al netto delle imposte d’esercizio) del 13%, con un aumento dei costi per il personale. Curioso no? Nulla di strano, tutto ciò è semplicemente in linea con lo spirito di efficienza: miglior utilizzo delle risorse a disposizione.

Ora passiamo allo stato patrimoniale: quello che alla prima occhiata è una riduzione di qualche milione di euro delle immobilizzazioni materiali, segnale piuttosto negativo anche se poco incidente rispetto all’entità dei beni pluriennali del gruppo.

Andiamo nello specifico, alla sezione immobilizzazioni, dove si vede che la riduzione dell’immobilizzazione è dovuta all’ammortamento (in quanto è stato scelto il criterio del costo) e alla dimissione dei beni pluriennali, nonché dalla perdita di controllo su alcune imprese. Tutto regolare.

5462836242_082f8c9e26_b.jpg

Riutilizzo dell’energie per la riduzione di sprechi, per una smart city esemplare (Flickr)

La mia scarsa esperienza di ragioniere mi porta a notare la voce “titoli ambientali” valutati alla voce Oneri e proventi da valutazione certificati: ecco risolto l’incremento della voce dei costi per materie prime che prima non tornava.

L’azienda nel corso del 2016 ha acquistato titoli bianchi, verdi e grigi, necessari per operare (con più libertà) nel mercato ambientale.

Come detto in precedenza, il gruppo Hera ha incrementato alcune partecipazioni e acquisito aziende in liquidazione: questo fa sperare una buona prospettiva nel settore delle energie rinnovabili. Tra i risultati delle controllate si nota che solo poche non hanno indicato il risultato economico, e la maggior parte sono utili consistenti, ancora un punto a favore di Hera.

Da questa brevissima analisi oserei concludere che i progetti indicati nel bilancio sociale non sono “mission impossible” che nemmeno il miglior agente 007 riuscirebbe a compiere, ma obiettivi concreti e raggiungibili.

8446295874_91e78074e6

Uno dei simboli più ricorrenti nei film di James Bond (immagine presa da Flickr)

 

Irene Benedetto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...